Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Sanzioni per la violazione del regolamento miscele e sostanze

Pubblicato sulla Gazzetta ufficale il Decreto che introduce la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni inerenti la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio di sostanze e miscele (Regolamento CE n. 1272/2008).
La normativa in questione va a rafforzzare ulteriormente quanto già previsto in virtù della prevenzione del rischio chimico sui luoghi di lavoro e per la salute dei lavoratori stessi.
Il Decreto, che può essere visionato al seguente link www.normativasanitaria.it/jsp/dettaglio.jsp?id=40612, sito web del Ministero della salute per la ricerca normativa in campo sanitario, consta di 14 articoli.

Articoli del decreto

  1. Campo di applicazione
  2. Definizioni
  3. Violazione dell’obbligo derivante dagli  articoli  4,  11  e  61  del   regolamento  in  materia  di   classificazione,  etichettatura   e   imballaggio
  4. Violazione degli obblighi derivanti dagli articoli 5, 6, 8 e  49  del   regolamento in materia di informazioni su sostanze e miscele
  5. Violazione dell’obbligo derivante dall’articolo 7 del regolamento  in   materia di sperimentazione su animali e sull’uomo
  6. Violazione degli obblighi derivanti dagli articoli 10, 12  e  15  del   regolamento in materia di revisione della  classificazione,  limiti   di concentrazione e fattori M
  7. Violazione degli obblighi derivanti dagli articoli 17,  24,  28,  29, 30, 31 e 32 del regolamento in materia di etichettatura
  8. Violazione degli obblighi  derivanti  dagli  articoli  33  e  35  del regolamento in materia di etichettatura e imballaggio
  9. Violazione degli obblighi  derivanti  dagli  articoli  16  e  40  del regolamento in materia di comunicazioni e di notifica all’Agenzia
  10. Violazione agli obblighi derivanti dall’articolo 45  del  regolamento in materia di comunicazione all’Archivio dell’Istituto superiore di sanità
  11. Criteri per la decurtazione delle sanzioni
  12. Sistema di controlli ufficiali
  13. Disposizioni finanziarie
  14. Disposizioni finali