Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Sicurezza sul lavoro: fuochi di artificio

La Polizia di Stato ha di recente pubblicato sul proprio portale una guida sulle norme riguardanti i fuochi d’artificio.

Nel contributo viene specificato come i prodotti pirotecnici autorizzati debbano avere un’etichetta contenente: numero di protocollo e data del provvedimento del Ministero dell’Interno che ne consente la commercializzazione, nome del prodotto, azienda produttrice, paese produttore, nome dell’importatore, categoria, caratteristiche di composizione e accurate modalità di utilizzo da rispettare.

Per quanto concerne le diverse categorie esistenti, si individuano:

  • IV Categoria, prodotti generalmente professionali acquistabili solo presso esercizi autorizzati dal Prefetto da soggetti aventi specifiche licenze di polizia (porto d’armi o nulla osta). È necessario che gli acquirenti ne denuncino il possesso all’Autorità di Pubblica Sicurezza e li utilizzino previa autorizzazione di Polizia;
  • V Categoria, gruppo C, prodotti vendibili solo presso esercizi espressamente autorizzati a individui di età superiore a 18 anni che mostrino un documento di riconoscimento al venditore. Quest’ultimo è tenuto ad annotarne gli estremi sul registro di polizia. Il loro possesso deve essere denunciato all’Autorità di Pubblica Sicurezza e il l’uso è consentito solo con le autorizzazioni previste dall’art. 57 del TULPS.

I prodotti “declassificati” o “di libera vendita”, invece, possono essere venduti da commercianti (anche ambulanti), che siano in possesso della relativa licenza, a chi ha più di 14 anni. La loro vendita non richiede una licenza di pubblica sicurezza, quindi, si possono trovare in cartolerie, casalinghi e supermercati. Non devono essere denunciati all’Autorità di Pubblica Sicurezza ed è consigliabile che vengano utilizzati da un adulto che abbia consultato le istruzioni sull’etichetta.

I prodotti senza etichetta regolamentare sono considerati “fuochi proibiti”, poiché non permettono di garantire la provenienza, le caratteristiche costruttive e le modalità di funzionamento.