Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Come avviene la valutazione dello stress da lavoro?

In generale possiamo dire che la metodologia con la quale effettuare la valutazione dello stress lavoro correlato si compone di due fasi:

  1. Analisi dei dati oggettivi (checklist) : in base al punteggio ottenuto è possibile capire se vi sono elementi stressogeni.
  2. Se vi sono elementi stressogeni i lavoratori verranno sottoposti a test anonimi e sottoposti a un’accurata visita da parte del Medico Competente.

Introdotta con il d.lgs 106/09, correttivo del d.lgs 81/08 la valutazione del rischio da stress lavoro-correlato si pone, seguendo la ratio della norma, l’obiettivo di ridurre l’eventualità che lo stress lavorativo possa tramutarsi in vera e propria malattia professionale, inficiando la salute dei lavoratori e, di riflesso, la produttività.

La metodologia da seguire per la corretta valutazione del rischio da stress è la stessa adottata per la generale valutazione dei rischi e si articola in 2 momenti principali: valutazione preventiva e preliminare e interventi correttivi.

E’ inoltre opportuno procedere a un costante monitoraggio dei livelli di stress dei lavoratori al fine di individuare quali sono i fattori scaturenti e mettere in campo azioni cicliche e sistematiche per la riduzione ovvero l’eliminazione delle cause.